Crank Brothers Cobalt 2010

Crank Brothers Cobalt, ecco la nostra recensione… il modello che andiamo ad analizzare è il modello dello scorso anno, che ormai uso da circa 1 anno e mezzo.

Oggi in commercio si trova il nuovo modello che è stato migliorato, ma in linea di massima le caratteristiche sono le medesime.

Ho utilizzato queste ruote sulla mia Pivot Mach 5 da 140/140 di escursione, in giri di tutti i tipi.. dal pedalato in stile XC, alle discese FR e Dh tipo il 601 e Val del Diaol, quindi in ogni tipi di situazione. le ruote si presentano molto bene, hanno un aspetto molto particolare e d’effetto. Sono Tubeless native, sono solo per disco con attacco 6 fori, sono quick relase e tramite adattatore optional la ruota anteriore puo’ montare il perno passante da 15, hanno raggi particolari con un attacco e un nipple specifico, quindi si possono montare solo i ricambi dedicati.

Passando all’utilizzo sui sentieri possiamo dire che in un anno e mezzo di strapazzamenti le ruote non hanno mai avuto la necessità di essere centrate,
e non si sono bozzate, questo grazie anche al mio peso di circa 60kg che sicuramente non rende la vita difficile a questo prodotto. Causa qualche contatto con qualche bel sasso o legno si sono leggermente strisciate in qualche punto e qualche raggio si è leggermente piegato.. senza comunque compromettere la centratura e il funzionamento corretto della ruota.
Unico componente che ci ha abbandonato è stata la ruota libera che dopo circa 2000 km ha ceduto, rompendosi la molla interna, questo problema è stato riscontrato da molti possessori di queste ruote, chi prima e chi dopo… e nelle versioni succesive e nel ricambio fornito in sostituzione è stato risolto.
Particolare della ruota è la valvola tubeless che presenta un profilo arrotondato che permette l’accopiamento con il profilo del cerchio interno anch’esso arrotondato, questo fà si che non si possono utilizzare le normali valvole con gommini piatti.
Causa taglio del copertone ho dovuto a volte usare la ruota con la camera d’aria… senza aver problemi di nessun tipo.

Passando al montaggio delle gomme posso dire che con gomme tubeless non ho mai avuto problemi a farle tallonare, mentre con gomme da camera a seconda della marca ci possono essere problemi, per esempio con le Onza IBEX non c’è stato verso di riuscire a montarle.

Le Cobal sono relativamente leggere, hanno un peso dischiarato di 1580gr, mentre quello da me rilevato è stato di 1610gr.

Quello che piu’ mi ha colpito è stata l’estrema robustezza di queste ruote, che anche se pensate per un uso XC possono tranquillamente affrontare percorsi AM senza nessun problema..

In conclusione posso ritenermi molto soddisfatto del prodotto, che ha superato le mie aspettative in fatto di robustezza e strapazzamenti.

PRO:
-estetica
-robustezza

CONTRO:
-ricambi specifici per raggi e nipple
-rottura ruota libera ( primi esemplari – difetto poi eliminato nelle serie successive e ricambio )